Corso di Aiuto Chef

Il modulo di facilitazione linguistica all’interno del corso Aiuto Chef si rivolge a studenti di livello linguistico dall’ A1 all’ A2 e comprende azioni mirate a rendere accessibili a tutti gli argomenti teorici e pratici contenuti nel corso di formazione tenuto da professionisti del mestiere attraverso diverse azioni:

rilevazione delle competenze in ingresso: competenza lessicale specifica (nomi di attrezzi e verbi relativi alla cucina; pesi e misure), comprensione di un testo scritto a carattere regolativo (ricetta di un piatto italiano), competenza interculturale relativa alla distinzione delle portate di un pasto italiano, capacità di esprimere le proprie esperienze, competenze e motivazioni alla frequenza del corso.
collaborazione e raccordo con i docenti del corso per la condivisione dei contenuti e dei materiali adeguati alle competenze linguistiche della classe (sopralluogo in cucina, contatti telefonici e via mail…)
progettazione ed elaborazione di materiale facilitato adeguato al livello linguistico della classe
incontri di facilitazione linguistica in aula per introdurre e rinforzare il linguaggio settoriale necessario alla comprensione dei contenuti del corso (lessico su strumenti, ambienti, persone, azioni, procedure e regole relative alle varie preparazioni e relalative al modulo HACCP e di sicurezza sui luoghi di lavoro; impiego di testi autentici presenti sul luogo di lavoro come cartellonistica, testi regolativi forniti dai docenti, moduli, istruzioni; la relazione tra colleghi sul luogo di lavoro: consegne specifiche e scambi comunicativi più frequenti all’interno della brigata di cucina)
compresenza con i docenti per eventuali simulazioni di servizio
• test finale di rilevazione delle competenze linguistico-comunicative in uscita

attrezzi cucina

pasta fatta in casa

impiattato

 

scarica un esempio